Cosa sa il fisco dei nostri rapporti con la Banca, l’assicurazione o la posta ?

L’obbligo di comunicazione riguarda le seguenti informazioni:

Dati mensili

  1. dati relativi al rapporto finanziario e delle operazioni extra-conto, comprensivi del codice identificativo
  2. dati anagrafici dei soggetti collegati al rapporto con specificazione del ruolo – pdf

Dati annuali, relativi ai rapporti attivi nel corso dell’anno di riferimento

  1. dati identificativi del rapporto, compreso il codice univoco assegnato dall’operatore al momento della comunicazione di accensione del rapporto
  2. dati relativi ai saldi del rapporto, distinti in saldo iniziale al 1° gennaio e saldo finale al 31 dicembre, dell’anno cui è riferita la comunicazione
  3. saldo iniziale alla data di apertura, per i rapporti accesi nel corso dell’anno; il saldo contabilizzato antecedente la data di chiusura, per i rapporti chiusi nel corso dell’anno
  4. dati relativi agli importi totali delle movimentazioni distinte tra dare ed avere per ogni tipologia di rapporto, conteggiati su base annua
  5. giacenza media annua relativa ai rapporti di deposito e di conto corrente bancari e postali e rapporti assimilati
  6. altri dati contabili, per alcune particolari tipologie di rapporto.

Fonte: Sito Agenzia delle Entrate.

Potrebbe interessarti anche: Risparmiometro.

Condividi su:


Lascia un commento